domenica , 19 novembre 2017
Home » Polis » Aziende » La Replica di Poste italiane sulla paventata chiusura di 274 uffici postali in Abruzzo
Un ufficio postale

La Replica di Poste italiane sulla paventata chiusura di 274 uffici postali in Abruzzo

Roma – Poste Italiane in una breve nota Replica alla notizia riguardante un piano di riduzione e riordino degli uffici postali da parte del Ministero delle trasporti e delle comunicazioni che prevederebbe entro il 2019 la chiusura progressiva di 274 postazioni abruzzesi.

LA REPLICA DI POSTE ITALIANE

«Roma, 24 ottobre  2017 –  Poste Italiane precisa che nella regione Abruzzo non si registra nessuna emergenza sugli uffici postali.

Non è infatti intenzione dell’Azienda produrre iniziative che vadano ad impattare sugli uffici postali, luoghi che tradizionalmente sono punti di riferimento per l’erogazione di servizi dedicati ai cittadini, alle imprese e alla Pubblica amministrazione.

L’Azienda precisa, inoltre, che gli interventi collegati con la riforma del Servizio Postale Universale, come previsto dalla delibera AGCOM n. 395/15/cons, sono ancora in fase di valutazione».

Guarda anche

Il Pescara supera 3-1 la Pro Vercelli

Pescara. Torna al successo il Pescara che all’Adriatico supera la Pro Vercelli 3-1 grazie ad una doppietta di Pettinari e ad un gol di Capone, per i piemontesi il gol della bandiera è stato siglato da Morra, entrato qualche minuto prima. Successo nel complesso meritato con i biancazzurri che hanno creato gioco e diverse occasioni concedendo solo alcuni break agli avversari. Affermazione importante che serve al Delfino per respirare in classifica. È la prima volta in stagione che gli adriatici guadagnano i tre punti senza di fatto soffrire. Zeman ha dovuto rinunciare ancora una volta a Bovo, Campagnaro, Balzano, Proietti e Selasi, sono invece rientrati Coda, Benali e Capone. Invece Grassadonia ha dovuto fare a meno di Vives e Mammarella, entrambi squalificati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 + sette =