venerdì , 6 dicembre 2019
Home » Focus » Cronaca » Penne: il sindaco vieta l’uso dell’acqua potabile nella frazione San Pellegrino

Penne: il sindaco vieta l’uso dell’acqua potabile nella frazione San Pellegrino

Penne – Il sindaco Mario Semproni, con l’ordinanza n. 155/2018, ha vietato l’utilizzo dell’acqua potabile, per diversi usi e sino alla revoca della stessa, nella frazione di San Pellegrino. Il provvedimento è stato emesso all’esito di analisi chimiche effettuate dall’Arta, e comunicate alla Asl di Pescara, nella fontana pubblica della frazione vestina dove è stata riscontrata la “non conformità dell’acqua destina al consumo”. Il sindaco Mario Semproni ha ordinato all’ACA Spa, proprietaria delle reti, a “programmare e mettere tempestivamente in atto, senza indugio, le misure igienico-sanitarie necessarie al ripristino dei valori di legge ed assicurare alle utenze una distribuzione dell’acqua con parametri conformi alla norma”. Inoltre, il primo cittadino di Penne, nello stesso provvedimento, ha ordinato, sempre all’ACA Spa, “di estendere la verifica della conformità dell’acqua sulla condotta idrica che dal serbatoio ubicato in zona San Pellegrino si immette alle utenze private della frazione”. Per informazioni è possibile contattare l’ufficio tecnico comunale o l’ufficio di polizia municipale del Comune di Penne. (ufficio comunicazione)

Guarda anche

Manifestazione al ferro di cavallo: Pettinari “evento storico, i cittadini ci hanno messo la faccia. Le istituzioni ora trovino soluzioni”

Pescara -Tanti cittadini si sono dati appuntamento questa mattina, al Ferro di Cavallo, per la manifestazione organizzata dal Vice presidente del Consiglio regionale Domenico Pettinari contro la criminalità, e per mostrare tutta la vicinanza possibile alla donna alla quale, dopo i suoi racconti sugli atti criminosi che vengono continuamente compiuti nel quartiere pescarese, è stata incendiata l'automobile come atto intimidatorio. Presenti anche molti Portavoce del MoVimento 5 Stelle, di ogni ordine e grado.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 + cinque =