martedì , 16 luglio 2019
Home » Culture » Cultura » L’artista portoghese Pantonio al lavoro da oggi a Pescara  per il murale alla rotonda del ponte Flaiano

L’artista portoghese Pantonio al lavoro da oggi a Pescara  per il murale alla rotonda del ponte Flaiano

Di Iacovo: “Progetto Comune e Pepe Collettivo che prevede anche un’altra opera e una passeggiata in bicicletta lungo il fiume Pescara in occasione del cantiere artistico”

Pescara – Dal prossimo 12 dicembre l’artista portoghese Antonio Correia a.k.a. Pantonio sarà impegnato nella realizzazione di un murales dedicato alla città di Pescara nell’area del Ponte Flaiano. L’opera, appoggiata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Pescara e dalla società RFI, sarà dedicata alla città di Pescara e al suo fiume che la caratterizza e da cui prende il nome. L’intervento si colloca nel progetto “Pescara Street Style” promossO dal Comune di Pescara, che prevede la valorizzazione e la riqualificazione di diverse aree della città attraverso l’arte urbana, com’è già accaduto per la zona di Fontanelle con il mulare Dreams di Millo, che ha firmato anche un’altra opera dedicata alla sicurezza delle scuole sulla facciata della scuola primaria di Borgo Marino.

 

“Pescara è una città contemporanea, una caratteristica che rappresenta la sua forza più grande – ha spiegato l’assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili Giovanni Di Iacovo– Offre occasioni variegate di bellezza che sono sempre al passo con i tempi e a volte li precorrono. Proseguiamo il lavoro di diffusione della bellezza e della creatività nelle zone sfuggite e non-centrali della nostra città. Antonio Correia, Pantonio, è già operativo sul muro di via Valle Roveto, che trasformerà nei prossimi giorni da spazio enorme e abbandonato (zona Ponte Flaiano), in una delle sue grandi opere di street art. Non solo: Pier Paolo Pasolini, nel suo reportage sulle città italiane del 1959, scrisse un bel testo su Pescara che inizia con “Pescara é splendida…”. Abbiamo deciso di far scrivere per esteso la frase del grande scrittore nel cuore della nostra riviera, sul muretto accanto la Nave di Cascella (idea propostami dal consigliere Piero Giampietro che ringrazio) e che realizzeremo a breve. Pescara eraun crocevia dell’arte contemporanea negli anni ’70, oggi puntiamo a diventare un riferimento anche per la street art, di cui in città esistono già interventi importanti e di cui è fucina di talenti, perché ritrovo di writers conosciuti anche fuori dai nostri confini cittadini e regionali. Il progetto è nato non solo per abbellire porzioni del territorio, soprattutto quelle non proprio centrali, ma anche per vivere la città come un museo a cielo aperto, un non luogo tale perché può regalare occasioni di meraviglia a chi la sceglie o a chi lo percorre. Si rinnova nel nome della street art anche la sinergia con il collettivo Pepe braccio operativo del progetto, rodata già con Millo e con il Festival Behance, è un collettivo di vera avanguardia che com’è già accaduto, sono certo che anche stavolta saprà dare a questo progetto un’anima internazionale, grazie all’artista scelto e al  valore intenso dell’intervento che racconta la nostra storia”.

 

L’area scelta è di particolare interesse storico e infrastrutturale, sia per la vicinanza al fiume Pescara, elemento identitario della città, il cui nucleo storico è a un passo, sia per le recenti trasformazioni urbanistiche tutt’ora in atto che la vedono al centro del nuovo snodo della mobilità per via dell’apertura al traffico del Ponte Flaiano avvenuta nel 2016. Proprio per tali ragioni, il muro scelto risulta di estrema visibilità sia da parte dei visitatori che entrano in città per la prima volta, che da parte dei cittadini che abitualmente la attraversano.

Per questo, l’artista delle Azzorre Pantonio, dopo aver realizzato numerosissime opere nel mondo e aver dipinto il murales più grande d’Europa (15×66 mt), sceglie ora di dedicare la sua opera al Fiume Pescara, utilizzando le sue ormai celeberrime linee sinuose dalle tinte accese e dai forti contrasti, sotto l’attenta curatela di Alessandra Arpino. Per vivere il work in progress, nella mattinata di sabato 15 dicembre verrà organizzata una passeggiata in bicicletta lungo il Fiume Pescara da sponda a sponda per ripercorrere la storia recente della città e la sua evoluzione in funzione del fiume. Durante il giro momenti di lettura e curiosità  con testi a cura di Alessandro Ricci. L’evento è gratuito ma è richiesta la prenotazione a eventi.pepe18@gmail.com.

L’intera operazione è coordinata da Pepe Collettivo, associazione nata per promuovere la creatività in tutte le sue forme, recentemente impegnata nelle operazioni di arte pubblica con artisti del calibro di Millo e Peetache sta già pianificando la quarta edizione di Behance per il 15 e 16 marzo all’Aurum di Pescara.

http://www.pepecollettivo.it/

 

BIO PANTONIO: Nato nell’arcipelago delle Azzorre nel 1975, Pantonio è sempre stato influenzato dal fiume Tago che attraversa il Portogallo. Nel 1990, Pantonio si trasferisce a Lisbona e dipinge i suoi primi murales sulle pareti della città. Pantonio crea con i pennelli personaggi, animali fantastici, conigli, pesci, tartarughe, sempre in movimento. A volte ci sono tratti di corda che evocano la pesca e il mondo marino così caro alla tradizione portoghese. L’uso deliberato dei colori dominanti: blu, nero e bianco, combinati insieme, ricordano il mare e i fondali marini. Nel 2013, la Cina gli commissiona un gigantesco affresco. Partecipa anche al progetto di arte urbana del Tour Paris 13. Nel 2014 ha dipinto il murales più grande d’Europa nel cuore di Parigi, 66 metri di altezza, 15 metri di larghezza. Fino ad ora l’artista ha realizzato murales in Ucraina, Cina, Francia, Italia, Canada, Germania e il suo bestiario marino sgorga su giganteschi muri delle capitali europee.https://www.instagram.com/pantonio.o/?hl=it

 

Guarda anche

Antonio Iovane presenta il romanzo ‘Il brigatista’ a Francavilla al Mare

Francavilla al Mare. Antonio Iovane di Radio Capital (conduce “Capital newsroom” con Ernesto Assante) è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × quattro =