domenica , 24 marzo 2019
Home » Focus » News » Due nuovi gates all’Aeroporto di Pescara. Si decolla verso il milione di passeggeri VIDEO

Due nuovi gates all’Aeroporto di Pescara. Si decolla verso il milione di passeggeri VIDEO

Pescara

Una struttura moderna ed accogliente, con rinnovati spazi commerciali e due nuovi gates, che si aggiungono ai tre già esistenti. Stiamo parlando dell’Aeroporto Internazionale d’Abruzzo, dove questa mattina sono stati riconsegnati i lavori di ristrutturazione con due nuovi gates.

“Oggi sono finiti i lavori dell’Aeroporto Internazionale d’Abruzzo – ha sottolineato il presidente della Saga, Enrico Paolini – abbiamo cinque gates, tutti quanti di valenza internazionale, l’Aeroporto si affaccia in Europa davvero con la ‘A’ maiuscola, è un Aeroporto modernissimo, bellissimo, non se ne trovano di uguali in tutta Italia forse tolto quello di Fiumicino. Quindi l’Abruzzo ha una porta d’ingresso moderna, splendida per le centinaia di migliaia di turisti stranieri che atterrano, ma anche per i tanti abruzzesi, marchigiani che vengono qui, che partono da Pescara o vengono a Pescara per l’Abruzzo e che utilizzeranno una struttura fantastica. Ci tengo a ringraziare i dipendenti della Saga, il nostro ingegnere capo che ha seguito i lavori che si sono conclusi stanotte in tempo per questa riconsegna. È un grande successo per l’Abruzzo e non nostro soltanto. Il finanziamento è quello regionale, sono arrivato qui sette mesi fa e purtroppo i lavori avevano un grande ritardo, ci siamo allertati al massimo con un team di persone che sono insieme a me ed il Consiglio di Amministrazione, ci siamo messi a lavorare giorno e notte, abbiamo convinto la ditta a tagliare corto su tente questioni e siamo riusciti a fare il miracolo in quattro mesi, quattro mesi di lavori che valgono due anni”.

A chiusura dell’incontro con la stampa, il presidente della Saga Enrico Paolini, in qualità di coordinatore del nuovo coordinamento con gli Aeroporti di Ancona e Perugia, ha ricordato che nelle prossime è in programma un incontro con il Governo, per chiedere incentivi per il turismo internazionale in queste tre regioni duramente colpite dal terremoto. Un’idea innovativa di continuità territoriale, per una ripresa economica e sociale che passi attraverso gli aeroporti.

Soddisfazione anche da parte dell’assessore regionale al Bilancio Silvio Paolucci, intervenuto in rappresentanza della Regione Abruzzo, il quale ha ricordato i 18 milioni messi a disposizione per l’allungamento della pista, dicendosi soddisfatto per aver stanziato le risorse destinate allo scalo abruzzese, contribuendo così a rendere l’Aeroporto ancora più moderno e funzionale: “Intanto siamo molto orgogliosi che abbiamo come Regione sostanzialmente impegnato le risorse a inizio mandato, voluto questi lavori e vederli ultimati alla fine di questa legislatura è motivo di soddisfazione chiaramente. Oggi l’Aeroporto d’Abruzzo si presenta in una veste assolutamente migliore da un punto di vista estetico, ma anche dalla capacità di poter accogliere passeggeri sia per quanto riguarda le partenze che per quanto riguarda gli arrivi e allo stesso momento un Aeroporto che sta crescendo molto. Intanto restituiamo l’Aeroporto d’Abruzzo in una sua nuova veste agli abruzzesi, ma in secondo luogo è una cartolina da visita per l’intera nostra regione: per i turisti, per i cittadini, per le imprese che vorranno in qualche modo trovare accoglienza nella nostra comunità regionale per varie motivazioni, da quella turistica a quella dell’impresa produttiva avendo noi un tessuto produttivo di tante imprese internazionali. Noi abbiamo investito di più sull’Aeroporto d’Abruzzo, lo abbiamo fatto crescere, pertanto le risorse inerenti le spese correnti sono diminuite, quindi in questa infrastruttura la scelta politica è stata davvero indovinata per crescere e per rendere solida un’infrastruttura regionale in Abruzzo”.

Guarda anche

Sisma; Marsilio: 326 alloggi per 1200 sfollati

Teramo – A breve si provvederà all’acquisto di unità immobiliari al fine di fronteggiare la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sei + 4 =