venerdì , 26 aprile 2019
Home » Polis » Politica » Legge sull’editoria: l’impegno di Giovanni Legnini e Marco Marsilio

Legge sull’editoria: l’impegno di Giovanni Legnini e Marco Marsilio

L’Aquila – Il Sindacato dei Giornalisti Abruzzesi e l’Ordine Regionale dei Giornalisti hanno inviato, nei giorni scorsi, ai quattro candidati alla Presidenza della Regione Abruzzo una proposta di impegno per arrivare, nel primo anno della prossima legislatura, alla calendarizzazione di una legge regionale di sostegno all’editoria.

L’Abruzzo è infatti una delle poche regioni italiane, se non l’unica, a non avere oggi una normativa che, nell’aiutare un settore – pilastro della convivenza democratica – ristabilisca regole premianti per aziende virtuose e consenta la tutela e il rafforzamento dell’occupazione, contrasti la deregulation e il lavoro nero che stanno distruggendo l’economia del settore.

L’impegno è stato sottoscritto dai candidati Giovanni Legnini e Marco Marsilio: entrambi hanno sottolineato  interesse e attenzione per tutte le vicende legate alle aziende del comparto editoriale sul territorio abruzzese.

Il  segretario Sga, Ezio Cerasi, e il presidente Odg, Stefano Pallotta, ribadiscono la volontà di voler arrivare, con tutte le forze politiche che saranno presenti nel nuovo Consiglio regionale, a un progetto condiviso e concreto, assicurando un confronto sereno e la massima collaborazione per un risultato di assoluta importanza non solo per la categoria, ma anche per il diritto dei cittadini ad essere liberamente informati da più voci sul territorio.

Guarda anche

Legnini, a 10 anni dal sisma un grave rischio e straordinarie opportunità

L'AQuila - Nel corso della seduta odierna del Consiglio Regionale, si è svolta la discussione sulla ricorrenza del decennale del terremoto. Nel suo intervento Giovanni Legnini ha sottolineato come la Regione non può continuare ad essere spettatrice di un’impresa di portata storica, tanto più ora che la ricostruzione è in fase avanzata. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × uno =