sabato , 24 agosto 2019
Home » Passioni » People » Montesilvano, il Comune partner di Confartigianato per un programma Erasmus

Montesilvano, il Comune partner di Confartigianato per un programma Erasmus

«Un’opportunità in più per i nostri studenti», dice il sindaco Maragno

Montesilvano – Un’opportunità  per tutti gli studenti delle scuole superiori cittadine,  una possibilità di mettere in evidenza la città in numerose località straniere, un modo, anche, per fare promozione turistica. Sono tante le chiavi di lettura del Progetto di mobilità transnazionale predisposto da Confartigianato di Pescara nell’ambito del programma Erasmus + Ka1 Vet a cui il Comune ha aderito con entusiasmo.

Confartigianato mette a disposizione le borse di studio che daranno ai giovani beneficiari l’opportunità di formarsi e ampliare le proprie competenze professionali all’estero per un periodo di 4 mesi. Le borse di studio copriranno tutti i costi di viaggio, alloggio, vitto, assicurazione, volo andata e ritorno per ciascun partecipante, oltre alla ricerca dell’azienda idonea al profilo e alla caratteristiche di ogni studente.

«L’adesione, completamente gratuita, da parte del Comune di Montesilvano al progetto di mobilità transnazionale predisposto da Confartigianato Pescara», spiega il sindaco, Francesco Maragno, «è importante in quanto si inserisce in un circolo virtuoso che consente ai nostri ragazzi di andare a studiare all’estero, perfezionare la conoscenza delle lingue straniere, portare il nome della nostra città in Europa e, inoltre, potrà dare anche chance future in chiave occupazionale visto che il programma Erasmus + Ka1 Vet è realizzato in collaborazione con imprese e associazioni del territorio. Abbiamo inviato la lettera di intenti con la quale offriamo la disponibilità a partecipare a questa iniziativa. Non è la prima volta che le scuole cittadine vengono coinvolte in programmi di studio e di stages all’estero e, a tal proposito», conclude il primo cittadino, «voglio sottolineare che questo filone di interventi si inserisce nel piano più generale dei nostri gemellaggi con le città straniere che sono una chiave di volta per cercare opportunità di effettive opportunità di conoscenza, di professionalizzazione, di crescita reciproca».

Guarda anche

Ci lascia Iva Polcina, scrittrice e operatrice culturale

È scomparsa all’età di 75 anni Iva Polcina, scrittrice e operatrice culturale. Nata a Capestrano (L'Aquila) nel 1944, ha insegnato in Lombardia e in Liguria ed ha vissuto in Grecia. Ha partecipato a stages teatrali tenuti da Giorgio Albertazzi nella città di Volterra, dal 1996 al 1998. Per la sua attività letteraria ha conseguito premi e riconoscimenti, tra cui il Premio della Giuria del “Fiorino d’Oro”, il Premio “Giorgio Albertazzi”, il Premio Internazionale “Emigrazione” per il libro “Terre di Guerrieri”,  il Premio “Lettera d’Amore” per una lettera d’amore dedicata al Guerriero di Capestrano. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 − 3 =