sabato , 27 Febbraio 2021

Arcigay Chieti presenta “peccato non avremo mai figli”

Membro storico del movimento LGBT Italiano, Giuseppina La Delfa nel 2005 crea l’ Associazione Famiglie Arcobaleno, di cui è Presidente dal giugno 2005 a ottobre 2015 e nel 2016 entra a fare parte del direttivo di NELFA, il Network delle Associazioni di genitori LGBTQI* europee di cui è la vice presidente. Arcigay e famiglie arcobaleno hanno combattuto tante battaglie insieme, culminate con l’approvazione della legge sulle unioni civili, rivoluzione culturale nel panorama italiano che ha cambiato la vita di moltissime persone e la mentalità di tutta la nazione, nonostante la legge fosse stata privata della parte sulla stepchild adoption che speriamo venga emendata prima possibile con una riforma della legge sulle adozioni.

Il libro racconta la vita dell’autrice, nata e cresciuta in Francia dove si è laureata in Lingua e Letteratura italiana con specializzazioni in Letterature comparate e Didattica delle lingue straniere, per poi trasferirsi in Italia nel 1990 a lavorare nell’università di Salerno. Durante il percorso universitario, Giuseppina e Raphaelle (sua moglie) hanno vissuto un anno proprio a Francavilla al Mare, città rimasta indelebile nei loro ricordi per aver ospitato la loro prima esperienza di vita di coppia.
La città di Francavilla al Mare si conferma attenta alle tematiche dei diritti civili e LGBTI+ grazie all’amministrazione guidata da Antonio Luciani, che per primo in abruzzo ha trascritto l’atto di nascita di una bambina col cognome delle sue due mamme, concedendo il patrocinio del comune a questo importante evento culturale. Sarà l’occasione per conoscere l’esperienza di vita di Giuseppina La Delfa e per parlare tutti insieme di diritti civili e omogenitorialità.

Guarda anche

Firmata la convezione tra Comune di Giulianova e Croce Rossa Italiana

Firmata questa mattina la convenzione tra il Comune di Giulianova e la Croce Rossa Italiana– …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto − tre =