mercoledì , 17 luglio 2019
Home » Polis » Politica » Campli: convocato per sabato 15 giugno, dalle ore 17:30 in piazza Vittorio Emanuele II, il Consiglio Comunale

Campli: convocato per sabato 15 giugno, dalle ore 17:30 in piazza Vittorio Emanuele II, il Consiglio Comunale

Il neo-eletto primo cittadino, Federico Agostinelli, ha convocato per sabato 15 giugno, con inizio alle ore 17:30 in piazza Vittorio Emanuele II a Campli, il Consiglio Comunale. Questi i punti all’Ordine del Giorno:

  • Esame delle condizioni di candidabilità, eleggibilità e compatibilità degli eletti;
  • Giuramento del Sindaco;
  • Comunicazione della nomina della Giunta Comunale e del Vice-Sindaco;
  • Elezione Commissione Elettorale comunale;
  • Nomina dei Consiglieri Comunali chiamati a far parte della Commissione Comunale per la formazione degli elenchi dei giudici popolari;
  • Varie ed Eventuali.

<<Abbiamo deciso di tenere il primo Consiglio Comunale in piazza per dare un segnale di trasparenza e di vicinanza alla cittadinanza – dichiara il neo-eletto Sindaco di Campli, Federico Agostinellied è la prima volta che ciò avviene nel nostro territorio. Con soddisfazione ho visto che, questo tipo di scelta, che io avevo già annunciato in campagna elettorale, è stata poi presa in questi giorni anche in altri comuni della nostra provincia, segnale della bontà di una tale intuizione. Auspichiamo ovviamente la nutrita partecipazione della cittadinanza>>.

A fine Consiglio la Lista Civica “A Tutto Campli” ha deciso di organizzare una festa in piazza, aperta a tutta la cittadinanza, per brindare insieme e dare l’avvio a questo nuovo capitolo per il nostro territorio.

Guarda anche

Pescara, passaggio di consegne finanziarie di Tesoreria: Alessandrini  “Comune al collasso risanato in cinque anni. Lasciamo conti positivi e niente debiti”

Pescara - Nel pomeriggio di oggi, il sindaco uscente di Pescara Marco Alessandrini, ha proceduto all’avvicendamento formale anche per la Tesoreria dell’Ente. Un passaggio avvenuto in Comune con la verifica straordinaria di cassa e della gestione del servizio di Tesoreria, come il Decreto legislativo n. 267 del 2000 impone, fatta sulla base dei documenti bancari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 + diciotto =