giovedì , 13 dicembre 2018
Home » Polis » Città » Chieti, il sindaco Di Primio: “Disposizioni più serrate contro parcheggiatori abusivi, venditori ambulanti e accattoni molesti”

Chieti, il sindaco Di Primio: “Disposizioni più serrate contro parcheggiatori abusivi, venditori ambulanti e accattoni molesti”

Chieti – Questa mattina, nell’ambito dei controlli congiunti con la Questura di Chieti, la Polizia Municipale, in collaborazione con la Polizia di Stato, ha effettuato un mirato controllo in Piazza S. Giustino volto al contrasto di fenomeni quali accattonaggio, vendita abusiva e immigrazione irregolare nell’ambito del quale sono stati effettuati due sequestri amministrativi.

All’esito dell’attività, due extracomunitari sono stati condotti presso gli uffici della Questura per essere identificati. A seguito di accurati controlli, una persona è stata denunciata perché priva di documenti mentre per un’altra si è proceduto all’espulsione in quanto risultata essere priva di permesso di soggiorno.

«Mi compiaccio delle operazioni di controllo effettuate dalla Polizia Municipale – dichiara il Sindaco Di Primio – dietro reiterate mie indicazioni riguardanti un più attento e capillare controllo del territorio.

Ho, infatti, dato disposizioni al Comando di Polizia Municipale, troppo spesso permissivo in tal senso, di organizzare in modo più efficiente i servizi esterni della Polizia Locale. Non tollererò più auto in sosta selvaggia, parcheggiatori abusivi, venditori ambulanti e accattoni molesti e su questo pretendo il massimo impegno da parte del Corpo e dei vertici della Polizia Municipale».

Guarda anche

WiFi4EU: Teramo tra i primi 224 Comuni d’Italia finanziati

Teramo - Il capoluogoabruzzese è risultato Candidato Selezionato, a seguito della partecipazione all’iniziativa WiFi4EU, promossa dalla Commissione europea. L’iniziativa, pensata per promuove il libero accesso alla connettività Wi-Fi per i cittadini negli spazi pubblici, fra cui parchi, piazze, edifici pubblici, biblioteche, centri sanitari e musei, offre ai Comuni la possibilità di richiedere un buono per un valore di 15.000 euro. I buoni saranno poi utilizzati per installare apparecchiature Wi-Fi negli spazi pubblici in quei Comuni che non sono già dotati di uno hotspot Wi-Fi gratuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 5 =