sabato , 24 agosto 2019
Home » Focus » News » CNA Abruzzo: cercare e offrire lavoro, lunedì la presentazione del progetto Mundamundis

CNA Abruzzo: cercare e offrire lavoro, lunedì la presentazione del progetto Mundamundis

PESCARA – Facilitare l’incrocio tra domanda e offerta di lavoro, utilizzando sistemi semplici ed innovativi: in modo veloce e in cui possono incontrarsi tutti i soggetti operanti nel mondo del lavoro: disoccupati e lavoratori, aziende, agenzie per il lavoro, agenzie di formazione professionale. E’ l’obiettivo del progetto Mundamundis, che verrà presentato e illustrato lunedì prossimo, 4 febbraio, a Pescara, in una conferenza stampa in programma alle ore 10,30 nella sede regionale della CNA Abruzzo, in via Cetteo Ciglia 8.

La confederazione artigiana, infatti, è partner del progetto lanciato dal gruppo abruzzese Exagogica attraverso una convenzione stipulata dal comitato regionale e dai comitati provinciali di Chieti, L’Aquila e Teramo, che già operano come Agenzie per il lavoro (Apl).

A tutti i suoi potenziali interlocutori, Mundamundis fornisce un sistema basato sull’intelligenza artificiale: attraverso alcune semplici domande riesce a stimare le competenze sviluppate dalle persone nelle loro esperienze di studio e di lavoro; allo stesso modo definisce quali competenze sta cercando realmente un’azienda quando crea un’inserzione. In questo modo possono essere superati quei limiti che impediscono spesso a domanda e offerta di lavoro di potersi incrociare.

All’incontro con gli organi di stampa prenderanno parte il presidente e il direttore della CNA Abruzzo, Savino Saraceni e Graziano Di Costanzo, con Silvio Calice e con Massimiliano Gabriele, direttore tecnico di Exagogica.

 

Guarda anche

Gruppo Pd: grandinata, la regione provveda con fondi propri alla messa in sicurezza d’urgenza delle opere pubbliche danneggiate

 “La fortissima grandinata, seguita da un evento temporalesco senza precedenti, che ha interessato nella giornata del 10 luglio ampie zone della  nella nostra regione, ha messo in ginocchio le aree costiere, da Pescara a Montesilvano fino a Francavilla, tutta la costa dei trabocchi fino a Vasto, ma anche la costa teramana e troppi Comuni dell’entroterra. La Regione Abruzzo si è attivata per la richiesta dello stato di emergenza, ma oggi vogliamo fare un appello al Presidente Marsilio : la Regione provveda subito, con fondi propri, a dotare di fondi i Comuni maggiormente colpiti per la messa in sicurezza d’urgenza delle opere pubbliche danneggiate, come già avvenuto in passato in altre occasioni simili”. Con queste parole gli esponenti del gruppo Pd Silvio Paolucci (capogruppo), Antonio Blasioli e Dino Pepe, intervengono per chiedere al governo regionale di stanziare subito la somma necessaria per sistemare le infrastrutture pubbliche danneggiate dal maltempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × 4 =