sabato , 24 agosto 2019
Home » Culture » Cultura » Sulle tracce del Fado con la voce di Libera Candida D’Aurelio
Libera Candida D'Aurelio

Sulle tracce del Fado con la voce di Libera Candida D’Aurelio

Pescara – Uno spettacolo minimale ricco di contenuti musicali, culturali ed emozionali all’insegna della storia del fado e del sentimento della sua terra. Nuove valenze acustico-espressive danno vita ad una performance di “intonazione sentimentale”. Il Fado più autentico viaggia attraverso concetti e sonorità moderne, dando spazio ad un repertorio che racconta l’inquietudine e le tenerezze dell’amore. Sul palco, alla voce, Libera Candida D’Aurelio, con lei Loris Donatelli (chitarra portoghese), Daniele Fratini (chitarra classica), Francesco Marranzino (basso e contrabbasso). 

Le melodie e le parole si liberano alle atmosfere dei mirabili fados quali “Barco Negro”, “Lisboa antiga”, “Nem às paredes confesso”, resi celebri in tutto il mondo grazie alla voce e al carisma della regina del Fado, Amália Rodrigues.

L’intensità della canzone popolare portoghese sconfina nel mondo contemporaneo in una dimensione fluttuante, viva e nostalgica che vibra anche attraverso componimenti italiani dei più raffinati cantautori.

Appuntamento dunque per la cena concerto giovedì 7 marzo alle 20,30 al Caffè letterario-Il diavolo e l’acquasanta in via delle Caserme a Pescara, con la possibilità di deliziarsi con i piatti proposti dalla cucina, i vini partner dell’iniziativa, il tutto legato dalla musica di alta qualità (Info: Tel. 08564243; 3388651639).

L’Associazione culturale Kabala, con la stagione 2019, inaugura nuove collaborazioni, con la Società del teatro e della musica, FLA-Festival di libri e altre cose, Museo delle Genti d’Abruzzo e Assessorato alla Cultura del Comune di Pescara.

Guarda anche

Il Sindaco di Teramo a Milano per l’inaugurazione della mostra di Annunziata Scipione

Milano - Il Sindaco di Teramo, Gianguido D’Alberto, il Vicesindaco Maria Cristina Marroni, il Sindaco di Tossicia Emanuela Rispoli e la Presidente della Fondazione Tercas, Enrica Salvatore, hanno partecipato ieri pomeriggio,  alla inaugurazione della mostra dedicata ad Annunziata Scipione organizzata dalla Fondazione Stelline a Milano, allestita nel quadro del Progetto: “Il Fuoco della Terra- Annunziata Scipione”- ideato e proposto dall’Associazione Culturale Big Match di Teramo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × quattro =