sabato , 14 dicembre 2019
Home » Focus » Cronaca » Ferro di Cavallo. Pettinari ‘Appartamento prima sgomberato poi rioccupato, due volte ieri eoggi’
Domenico Pettinari

Ferro di Cavallo. Pettinari ‘Appartamento prima sgomberato poi rioccupato, due volte ieri eoggi’

“Ancora un’altra occupazione abusiva a Rancitelli. Per la terza volta un’abitazione sgomberata viene ripresa d’assalto dagli occupanti all’interno del Ferro di Cavallo. Se ci fosse stata un’unità fissa di polizia e se agli sgomberi seguisse l’immediata riassegnazione a cittadini aventi diritto eviteremmo di assistere a queste scene che squalificano il lavoro delle forze dell’ordine e rappresentano un costo inutile per l’Ente Regione. Pochi fondi e mal gestiti da questa Giunta rendono inconsistente il grande impegno che le forze dell’ordine stanno mettendo in atto in questi giorni. Purtroppo si sta cercando di fare tanto con pochi soldi. Ed il risultato è più di facciata che realmente risolutivo, come dimostra quello accaduto al ferro di cavallo in nella giornata di ieri e di oggi. Ad affermarlo è il Vice Presidente del Consiglio regionale Domenico Pettinari che continua “si sta gestendo una vera e propria emergenza con pochi strumenti. Spero che se ne renda conto il Presidente Marsilio che dovrebbe avere pieno controllo delle Case Ater in tutta la Regione Abruzzo”. Conclude.

Guarda anche

Manifestazione al ferro di cavallo: Pettinari “evento storico, i cittadini ci hanno messo la faccia. Le istituzioni ora trovino soluzioni”

Pescara -Tanti cittadini si sono dati appuntamento questa mattina, al Ferro di Cavallo, per la manifestazione organizzata dal Vice presidente del Consiglio regionale Domenico Pettinari contro la criminalità, e per mostrare tutta la vicinanza possibile alla donna alla quale, dopo i suoi racconti sugli atti criminosi che vengono continuamente compiuti nel quartiere pescarese, è stata incendiata l'automobile come atto intimidatorio. Presenti anche molti Portavoce del MoVimento 5 Stelle, di ogni ordine e grado.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto − 4 =