sabato , 20 ottobre 2018
Home » Focus » Ambiente » Fototrappole, a Montesilvano 17 gli incivili sanzionati nel solo mese di maggio

Fototrappole, a Montesilvano 17 gli incivili sanzionati nel solo mese di maggio

Montesilvano – Tolleranza zero nei confronti degli incivili che abbandonano i rifiuti per strada. Grazie al sistema delle foto trappole, sono 17 le persone sanzionate nel solo mese di maggio perché sorprese ad abbandonare materiali di ogni genere e per non aver rispettato le regole in materia di rifiuti. Le sanzioni ammontano a circa 4.200 euro.

«E’ veramente desolante – sottolinea l’assessore all’igiene urbana Paolo Cilli – che ci siano donne e uomini che, in assoluta assenza di senso civico, si fermano con le loro auto a scaricare sanitari, sacchi, vecchi mobili e oggetti vari. Abbiamo potenziato il numero delle fototrappole su tutto il territorio, così da stanare tutti quegli incivili che continuano a deturpare l’immagine della nostra città. Il percorso che stiamo portando avanti con l’introduzione della raccolta porta a porta è ricco di soddisfazioni e ce lo dimostrano i dati della differenziata in progressivo e sensibile aumento, sia nelle zone di Montesilvano Colle con il suo consolidato 77%, che nella zona del PP1 e al confine sud di Pescara, dove abbiamo raggiunto il 66,94%, che su tutto il territorio comunale dove è stato registrato il 32%. Tuttavia ci troviamo a fare i conti con questi episodi intollerabili di rifiuti abbandonati. Non ci fermeremo in questa attività, con l’auspicio che sia un deterrente per quanti continuano ad imbrattare la nostra città con questi comportamenti assolutamente inaccettabili». Per programmare la raccolta di rifiuti ingombranti è possibile prendere un appuntamento, telefonando al numero verde 800195315. Il servizio è gratuito.

Guarda anche

Ambiente: presentato il progetto Life Nature 2017 “Calliope”

Pescara - E' stato presentato il progetto bilaterale Italia-Cipro Life Nature 2017 "Calliope" che vede come partner coordinatore la Regione Abruzzo. I partner beneficiari sono invece l'Università degli Studi del Molise, CIRSPE, l'Università Frederick di Cipro e il Ministero dell'Ambiente e dello Sviluppo Rurale di Cipro e avrà durata quinquennale, con conclusione prevista a settembre 2023. Il finanziamento complessivo del progetto è di 1.928.505 euro, di cui 385.209 euro destinati al recupero e alla protezione delle spiagge sabbiose e delle scogliere delle aree protette costiere della regione Abruzzo, per la loro valorizzazione ai fini ricreativi e turistici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sei + otto =