domenica , 16 giugno 2019
Home » Polis » Città » L’Aquila, Piano urbano per la mobilità sostenibile (Pums), Mannetti: “Pronto alla fine dell’estate 2019”

L’Aquila, Piano urbano per la mobilità sostenibile (Pums), Mannetti: “Pronto alla fine dell’estate 2019”

“Via libera al Rapporto preliminare Vas, ora partecipazione con tutti i cittadini”

L’Aquila – Approvazione definitiva del Piano urbano per la mobilità sostenibile (Pums) entro la fine dell’estate del prossimo anno e massima condivisione con i cittadini per il perfezionamento dello strumento, attraverso questionari e incontri di partecipazione.

E’ quanto ha annunciato stamani l’assessore alla Mobilità del Comune dell’Aquila, Carla Mannetti nel corso di una conferenza stampa, alla quale hanno preso parte il vice comandante del corpo di Polizia municipale, Lucio Di Berardino, il coordinatore scientifico del Pums, Stefano Ciurnelli, e i dipendenti comunali che compongono il gruppo di lavoro del Piano.

“La giunta comunale – ha spiegato Mannetti – ha approvato una delibera con la quale ha dato il via libera al Rapporto preliminare della Valutazione ambientale strategica (Vas), un documento fondamentale per il prosieguo del percorso che ci porterà al Pums definitivo. Dopo il questionario conoscitivo dello scorso anno, che ha ottenuto mille risposte da parte dei cittadini dell’Aquila, e le altre operazioni necessarie a dare corpo a questo essenziale strumento di pianificazione, abbiamo raggiunto un’altra tappa importantissima. Il Rapporto definisce un contesto dettagliato, in base agli specifici indicatori del quadro conoscitivo, delle varie tematiche attorno al quale sarà allestito il Pums definitivo: qualità dell’aria, risorse energetiche, rumore, sicurezza, salute e così via”.

L’assessore Mannetti ha inoltre precisato che, con lo stesso provvedimento, la Giunta ha approvato anche i macro obiettivi e gli obiettivi specifici del Piano, in base a quanto previsto dal decreto del 2017 del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti “nonché – ha aggiunto – il documento di partecipazione. Il Pums, infatti, non sarà uno strumento calato dall’alto, ma approderà in Consiglio comunale in seguito a una condivisione con le istituzioni (a cominciare dall’Università), con le associazioni di categoria e con i cittadini dell’Aquila. Saranno allestiti, in proposito, degli incontri partecipativi nel corso dei quali l’amministrazione comunale raccoglierà le indicazioni attraverso delle indagini on line, dei questionari, i social network e un forum che programmiamo di allestire sul sito istituzionale del Comune. Il tutto, attraverso un cronoprogramma che avrà la sua conclusione a febbraio del prossimo anno, con un incontro partecipativo sul documento preliminare”.

Il preliminare, come ha precisato lo stesso assessore insieme il coordinatore del gruppo del Pums, Stefano Ciurnelli, approderà in Giunta a marzo 2019 per l’adozione. “Successivamente – ha aggiunto Ciurnelli – si aprirà la fase delle osservazioni, che durerà 60 giorni, e quindi si lavorerà al documento definitivo, che, al più tardi, passerà al vaglio del Consiglio comunale tra la fine di agosto e l’inizio di settembre del prossimo anno”.

Del gruppo di lavoro del Pums, coordinato da Ciurnelli, fanno parte il dirigente del settore Rigenerazione urbana, Mobilità e Sviluppo, Domenico de Nardis, e i dipendenti comunali Elvira Damiani, Fabrizio De Carolis, Mario Di Gregorio, Andrea Ferrante, Ilaria Polcini, Claudio Ruscitti, Roberto Spagnoli, Maurizio Tollis e Sandro Tosone.

 

Guarda anche

Ospedale di Pescara: Pettinari (M5S) “al Reparto di Medicina sessanta pazienti per cinque medici”

Pescara - “La situazione che si sta vivendo all’interno del reparto di Medicina dell’ospedale di Pescara è disastrosa. Per sessanta pazienti da gestire, ci sono solamente cinque medici effettivi in organico. Una carenza di personale evidente che deve essere tamponata il prima possibile dall’assessore alla sanità Verì”. Ad affermarlo è il vicepresidente del Consiglio Regionale Domenico Pettinari, che spiega le difficoltà che si vivono quotidianamente nella struttura pescarese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 + 1 =