venerdì , 22 febbraio 2019
Home » Polis » Città » Chieti, lavori all’ex Caserma Berardi, primo progetto in Italia di Cittadella della Pubblica Amministrazione

Chieti, lavori all’ex Caserma Berardi, primo progetto in Italia di Cittadella della Pubblica Amministrazione

Sopralluogo tecnico per predisporre il traffico e la viabilità nell’area del cantiere

Chieti – In vista dei lavori di recupero e riqualificazione della ex Caserma Berardi – progetto pilota in Italia di Federal Building all’interno di un sito militare – il cui accordo di programma è stato sottoscritto dal Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio e dal Direttore dell’Agenzia del Demanio Abruzzo e Molise, Edoardo Maggini, -, questa mattina l’Assessore al Traffico e alla Viabilità del Comune di Chieti, Mario Colantonio ha effettuato un sopralluogo propedeutico con la Comandante della Polizia Municipale, Donatella Di Giovanni, e l’Ufficio Traffico del Comune per valutare ogni opportuna decisione in merito alle disposizioni riguardanti la viabilità dell’area, soprattutto nel tratto di strada che porta all’accesso del cantiere ampio circa 23.000 mq.

«Le disposizioni che adotteremo – spiega l’Assessore Colantoniomirano ad ottenere il minor disagio possibile sul traffico cittadino, soprattutto nell’area del cantiere di via Ferri. Poiché verranno effettuate consistenti demolizioni edilizie all’interno della ex caserma, con conseguente trasporto di materiali di risulta e sarà costante il transito di mezzi pesanti per l’approvvigionamento dei materiali d’opera – prosegue l’Assessore – successivamente alla riunione programmata per lunedì 11 febbraio con il Provveditorato Generale alle Opere Pubbliche, stazione appaltante dei lavori, verrà disposta una ordinanza che disciplinerà il traffico in entrata e in uscita dal cantiere per tutta la durata degli interventi.

Le indicazioni che l’Amministrazione Comunale proporrà per il transito dei mezzi e dei fornitori che opereranno nel cantiere saranno le seguenti: 1) accesso all’ex caserma Berardi solo da piazzale Sant’Anna; 2) transito obbligato solo su via Ferri e vietato su via D’Aragona e strade limitrofe alla Chiesa del Sacro Cuore, vista l’alta residenzialità della zona e la massiccia presenza di studenti, docenti e operatori in servizio all’Istituto Tecnico “Luigi di Savoia”; parcheggio limitato a via Ferri incrocio con via Pantaleone Rapino, oltre il quale dovrà tassativamente essere rispettato il divieto di sosta su ambo i lati della carreggiata causa restringimento del tratto viario; obbligo di svolta a destra, lungo via E. Ianni, per i mezzi in uscita su piazzale Sant’Anna al fine di evitare ingorghi nel centro cittadino». 

«Con la realizzazione della Cittadella della Pubblica Amministrazione – commenta il Sindaco Di Primio progetto nel quale ho sempre creduto e per il quale mi sono adoperato fin dal 2012, l’economia cittadina tornerà a rinvigorirsi dopo la chiusura dell’ex caserma, sede del 123° Reggimento fanteria. Grazie all’operazione pilota nazionale del Federal Building, di cui Chieti è protagonista assoluta e ai progetti riguardanti lo Sviluppo Urbano Sostenibile, l’intera area del quartiere Sant’Anna rivedrà una sostanziale riqualificazione cambiando in meglio “il volto” della stessa città di Chieti». 

Guarda anche

Tributi a Montesilvano, dal 6 febbraio inizia il censimento di insegne pubblicitarie e passi carrabili

Montesilvano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 3 =